Crollo del mercato azionario 2022 - La guida definitiva

Il crollo del mercato azionario 2022 è già iniziato?

Molti analisti finanziari hanno iniziato a temere un crollo del mercato azionario già nel 2018.

Eppure il mercato ha continuato a raggiungere nuovi massimi...

Fino a quando, nel maggio 2022, il mercato azionario ha iniziato a scendere e sono emersi vari altri segnali preoccupanti.

Diamo un'occhiata più da vicino a questi segnali.

I titoli tecnologici hanno iniziato a scendere

Nel maggio 2022, i titoli tecnologici hanno iniziato a mostrare forti segnali di un imminente ribasso.

La bolla del mercato azionario tecnologico sta crollando

I trader al dettaglio su WallStreetBets stanno andando in rosso

Un numero crescente di commercianti al dettaglio pubblica storie tragiche di come hanno perso tutti i risparmi di una vita.

Ad esempio, un trader di opzioni è riuscito a perdere $1.102.893 in una settimana. Altri utenti del forum hanno applaudito la sua convinzione e il fatto che abbia mantenuto le sue operazioni nonostante le pesanti perdite.

perdita del trader wallstreetbets

Il trader aveva ancora $379.396 nel suo conto, ma potrebbe essere perso nel momento in cui leggerete questo articolo. Potete leggere altre dolorose perdite di WallStreetBet in questo articolo.

Il crollo delle azioni del Nasdaq ha superato la bolla delle dot-com del 2000

Nel giro di pochi giorni, il mercato azionario del Nasdaq ha perso oltre $7 trilioni di dollari, quasi il doppio del crollo delle dot-com (se aggiustato all'inflazione, però, potrebbe essere simile).

Ecco come si presentava la situazione il 13 maggio 2022, rispetto a tutti i recenti crolli del mercato:

confronto storico dei crolli del mercato azionario dotcom vs 2008 vs covid vs 2022

Ricordate il crollo del mercato azionario del 2000?

Per capire come potrebbe svolgersi questo crollo del mercato azionario, è utile capire come hanno preso forma i crolli precedenti.

Ecco come si presentava la bolla delle dot-com per i trader professionisti che avevano una Terminale Bloomberg:

crollo del mercato azionario 2000 - perdite azionarie su un terminale bloomberg

Vedete qualche nome familiare nella lista?

Amazon giù -84%

Mela giù -72%

Questo nell'arco di un mese.

Naturalmente, nel 1999 Amazon era una piccola startup rispetto a quella che è oggi, quindi non ci si deve aspettare che cada così tanto come allora.

Crollo delle azioni Amazon 2000 Vs 2022

Per il gusto di divertirci, diamo un'occhiata più approfondita ai crolli delle azioni Amazon.

Il crollo del 2000 sembra minimo, vero?

Ma è tutto relativo e sembra piccolo a causa dell'aumento cosmico degli ultimi anni.

Dobbiamo confrontare le percentuali.

Ecco le perdite % dall'inizio del 2022:

crollo del mercato azionario 2022 perdenti principali

Amazon è fuori uso -36.8% rispetto a -84% nel crollo del 2000.

Cosa possiamo concludere da questo?

Amazon e altre grandi aziende tecnologiche sono molto più forti di quanto non fossero negli anni 2000, quindi non è scontato che scendano così tanto.

Tuttavia, potrebbe esserci ancora spazio per un calo, dato che la FED ha appena iniziato la stretta.

Si può sostenere che il mercato abbia già prezzato il rialzo dei tassi e la stretta...

Ma lo ha fatto pienamente?

Analisi tecnica, entra nel mio ufficio!

amazon rompe la zona di supporto a lungo termine

Come si può vedere, Il prezzo delle azioni di Amazon ha appena rotto una zona di supporto a lungo termine.

Si tratta di un supporto importante, che il prezzo ha rispettato e fatto rimbalzare per più di 7 anni.

E da allora il prezzo ha fatto acqua da tutte le settimane. (Si noti la sequenza delle lunghe candele rosse dopo il breakout).

Inoltre, si sta avvicinando a un'importante zona di resistenza precedente dal 2018 al 2020. (Il blocco arancione)

Potrebbe fermarsi e rimbalzare lì...

Ma potrebbe anche romperlo.

A questo punto, nessuno lo sa davvero.

Anche Topolino è nei guai

Una storia simile è quella di Disney, le cui azioni stanno crollando.

crollo delle azioni disney

Il prezzo delle azioni Disney è sceso al di sotto di un supporto decennale sotto forma di VWAP.

VWAP è il prezzo medio ponderato per il volume.

È una statistica utilizzata dai trader per determinare il prezzo medio in base al prezzo e al volume.

Non va bene.

Il misterioso modello di perdita di Tesla

Ora analizziamo il vostro titolo preferito: Tesla.

C'è uno strano andamento annuale delle azioni Tesla che molti non conoscono.

Negli ultimi due anni, TSLA ha perso circa 50% nel primo semestre di ogni anno.

crollo del prezzo delle azioni tesla con elon musk

Come si è visto in precedenza, Tesla ha perso circa 30% quest'anno.

Si tratta della fase iniziale del calo annuale di 50%?

Molto probabilmente no...

...a giudicare dal fatto che l'intero mercato è in declino.

L'effetto settembre

Tra l'altro, questi schemi ripetuti non sono rari.

Per le azioni esiste un Triangolo delle Bermuda più ampio: il mese di settembre:

Effetto settembre: il mese peggiore per le azioni

Vediamo cosa ci riserverà questo settembre.

L'autunno e l'inverno potrebbero essere freddi.

Le 4 fasi del mercato e la disperazione

I mercati si muovono per fasi. E queste fasi si ripetono. Più e più volte.

Ecco come avviene:

Fasi del mercato azionario

Sfortunatamente, molti titoli stanno formando esattamente questo modello.

Ad esempio Shopify:

Shopify Crollo del mercato azionario Fasi del mercato 1

Può dire qual è il nome della fase attuale di Shopify?

Sì, sembra che DISPERAZIONE.

 

Teladoc sta facendo lo stesso:

Teladoc Fasi del crollo del mercato azionario

E ci sono molti altri che ripetono lo stesso schema.

Questo è un ottimo esempio del perché è necessario imparare la teoria dell'azione dei prezzi.

Chi conosceva queste basi, vendeva nella fase di distribuzione.

Fasi del mercato azionario: accumulo, distribuzione e ribasso

Se volete imparare cose del genere, potreste apprezzare questo articolo app di educazione al trading e agli investimentiche vi insegna i principi e vi permette di fare pratica di trading con un simulatore di trading azionario a rischio zero.

9 motivi per cui il mercato azionario crolla oggi?

  1. Aumento dell'inflazione: troppo denaro a caccia di un numero ridotto di beni.
  2. Le persone si indebitano sempre di più.
  3. La pandemia di Covid (blocco continuo in Cina) provoca una crisi della catena di approvvigionamento globale.
  4. L'economia cinese sta rallentando.
  5. La FED (la banca centrale degli Stati Uniti) inizia ad aumentare i tassi di interesse.
  6. Crisi energetica con il record del gas naturale e l'aumento dei prezzi del petrolio.
  7. La Cina dà un giro di vite ai suoi maggiori titoli tecnologici (Alibaba, Tencent e altri)
  8. Aumento della spesa pubblica.
  9. Guerra in Ucraina
  10. Potenziale guerra a Taiwan.
  11. Crollo della criptovaluta.

Diamo un'occhiata più da vicino a quelli più importanti.

Aumento dell'inflazione

Se il tasso di inflazione continua a crescere, potrebbe influire negativamente sui rendimenti del mercato azionario. Tassi d'interesse più elevati e una minore crescita economica porterebbero a una riduzione dei dividendi e dei prezzi delle azioni.

L'inflazione statunitense CPI sale al 2022

Il tasso di inflazione degli Stati Uniti è aumentato 8,3% su base annua. Anche eliminando la volatilità dei prezzi dei prodotti alimentari e dell'energia, il cosiddetto CPI core è aumentato del 6,2%.

Durante la pandemia, i governi di tutto il mondo hanno pompato vagonate di denaro nelle loro economie per rilanciare quelle in difficoltà.

Si è trattato di una soluzione a breve termine che ha fatto schizzare il prezzo alle stelle.

Perché? Più denaro a caccia della stessa quantità di beni fa salire i prezzi.

Il problema è che il numero di merci non è rimasto invariato.

A causa della crisi della catena di approvvigionamento, la quantità di merci è diminuita, aggravando così l'inflazione.

Gli americani aumentano l'uso della carta di credito

In una situazione sana, quando i prezzi iniziano ad aumentare, le persone iniziano a risparmiare e a limitare le spese.

Quello che vediamo nel giugno 2022 è un quadro diverso: gli americani si indebitano ancora di più con le carte di credito mentre l'inflazione continua a salire.

Il debito delle carte di credito è cresciuto di 19,6% rispetto all'anno precedente e ha totalizzato $1,103 trilioni nell'aprile 2022, superando il record pre-pandemia di $1,1tn.

Gli americani aumentano l'uso della carta di credito - Debito con carta di credito USA

Anche il debito globale continua a crescere

Persone e aziende si stanno indebitando sempre di più in tutto il mondo. Il debito globale totale in rapporto al PIL ha raggiunto il livello record di 348% nel primo trimestre del 2022.

 

 

spesa globale con carta di credito a debito dal 2012 al 2022 (1)

Le grandi e piccole imprese hanno bisogno di sempre più debito per produrre tassi di crescita simili a quelli a cui sono state abituate.

Questo è un altro forte segnale che le banche centrali di tutto il mondo dovranno aumentare radicalmente i tassi di interesse. Sfortunatamente, l'aumento dei tassi di interesse creerà anche una recessione, in quanto le piccole imprese non saranno in grado di prendere in prestito denaro per la crescita. Questa combinazione di inflazione elevata e riduzione della spesa porta alla stagflazione. Stagflazione = inflazione + stagnazione.

Aumento della spesa pubblica

denaro stampante fed meme jerome powell

Se il governo ha difficoltà a pagare i suoi conti, può essere costretto a prendere in prestito più denaro o ad aumentare l'offerta di moneta attraverso il quantitative easing (QE) o altri metodi.

Quest'ultima fa aumentare l'inflazione e fa scendere i tassi d'interesse, con conseguente aumento dei prezzi degli asset.

Se questa situazione si protrae a lungo, può addirittura portare a una crisi economica, e a quel punto si assisterà a un crollo del mercato azionario!

In altre parole, l'aumento della spesa federale può portare direttamente da una cosa all'altra, finché non si arriva a una bolla, e alla fine si scatena l'inferno con i titoli che precipitano giù per le rispettive scogliere verso l'oblio.

Il programma di stimolo del governo federale ha creato un'enorme quantità di debito e inflazione.

Il problema degli alti livelli di debito e dell'inflazione è che portano a un aumento dei tassi di interesse, a una minore crescita e persino a una recessione.

Esatto: anche se i vostri investimenti crescono di 10% all'anno invece che di 5%, la vostra ricchezza non aumenterà affatto perché questi investimenti varranno molto meno se adeguati all'inflazione nel corso del tempo - e chi lo vuole?

Crisi energetica

Aumento dei prezzi del gas naturale 2022

Molti paesi hanno adottato nuove leggi sull'energia verde...

... che sono buoni per la visione a lungo termine, ma non tanto per quella a breve termine.

Ad esempio, la Germania ha chiuso la maggior parte delle sue centrali nucleari con l'idea di passare gradualmente alle fonti di energia rinnovabili.

Sfortunatamente, non succede così in fretta. Quindi, nel frattempo, devono usare il carbone e il gas, facendo aumentare la domanda e il prezzo del gas.

A ciò si aggiunge il fatto che la Cina ha ridotto l'uso della bobina e si è rivolta al gas (che è significativamente più pulito)...

...poi aggiungete il fatto che la Russia sta tagliando le sue forniture di gas all'Europa come forma di ricatto...

E si arriva alla più grande crisi energetica che abbiamo visto da molto tempo a questa parte.

La guerra in Ucraina

Ogni volta che si verifica un conflitto militare di grandi dimensioni, o anche solo la minaccia di un conflitto, gli investitori iniziano a spostare le loro attività da beni come le azioni a beni più sicuri come l'oro o i titoli di Stato.

Quando vendono i loro titoli tecnologici, i prezzi di tali titoli scendono.

La potenziale guerra a Taiwan

Ci sono stati molti segnali che indicano che la Cina potrebbe prendere in considerazione l'invasione di Taiwan già nell'autunno del 2022.

I grandi investitori non stanno aspettando che ciò accada e stanno ritirando le loro attività dal mercato azionario prima che ciò accada.

Perché? Perché un conflitto militare di questo tipo si estenderebbe probabilmente creando una paralisi logistica per tutti i beni cinesioccidentali.

Anche perché Taiwan è il più grande produttore di microchip e una guerra in quel paese creerebbe uno shock in tutti i mercati, dato che tutto funziona con i microchip.

Il risultato principale?

Il mercato azionario è un gioco di probabilità. Non si può prevedere il futuro, ma ci si può preparare.

Il mercato è già sceso di parecchio, ma nessuno sa quanto siamo lontani dal fondo prima che il mercato torni ad essere rialzista.

Prevedere il fondo del mercato è la cosa più difficile che ci sia.

 

 

Immagine predefinita
treinvestitori
Articoli: 5
it_ITItalian